Banner - Dieta Alcalina

Dieta alcalinizzante, tutti avrete sentito parlare almeno una volta di questo regime alimentare e forse l’avrete anche sperimentato in prima persona. Conosciamo meglio come funziona la dieta alcalina, cosa è possibile mangiare, con quali prodotti integrare e quali sono i cibi da evitare o limitare.

Cos’è la Dieta Alcalinizzante (o Alcalina)?

La dieta alcalinizzante (o alcalina) suggerisce di consumare ogni giorno il 70-80% di alimenti alcalini e il 20-30% di alimenti acidi, così facendo si riducono gli eccessi di acidità nell’organismo. Questo regime alimentare, infatti, si basa sull’idea che un’alimentazione ricca di cibi acidi disturba inevitabilmente l’equilibrio acido-base dell’organismo, promuovendo la perdita di minerali fondamentali, come il calcio e il magnesio. Tali alterazioni favorirebbero la comparsa di un acidosi cronica, che sarebbe un fattore predisponente per alcune malattie e per un diffuso senso di malessere.

Cos’è possibile mangiare?

Per una dieta alcalinizzante adeguata è importante sapere quali cibi aiutano tramite reazioni precise ad alcalinizzare il corpo umano. Qui sotto trovi una lista di alimenti alcalinizzanti: 

  • Tutti i vegetali, comprese le insalate
  • Le patate (soprattutto la buccia)
  • La frutta e la frutta essiccata in generale
  • Certi tipi di frutta secca (mandorle e anacardi)
  • Il bicarbonato di sodio e il sale marino

Alimenti super Alcalinizzanti

I seguenti cibi sono particolarmente alcalinizzanti: cavolo broccolo, Alga Spirulina, agrumi, cachi, anguria, cannella, melassa, salsa di soia, castagne, pepe, peperoni, cavolo rapa, cavolo verde, aglio, asparago, prezzemolo, indivia, rucola, senape verde, zenzero, broccoli, nettarina, ananas, melassa, melone, mora, mango. 

Integratore Alcalinizzante

Quantum ha pensato a un magnifico prodotto adatto a completare la tua dieta alcalinizzante. Un integratore in polvere con Magnesio, Zinco e Vitamina D che contribuisce al normale metabolismo acido-basico e aiuta a ristabilire l’equilibrio del pH dell’organismo.

Il pH del nostro sangue è un fattore determinante per la velocità delle reazioni biochimiche nel corpo umano. In condizioni normali il sangue è leggermente alcalino, con un pH che varia entro dei limiti piuttosto ristretti, tra 7.35 e 7.45.

 Dalla nascita in poi la vita dell’essere umano è un processo di costante decadimento, di anno in anno le nostre cellule diventano sempre più acide. Dal punto di vista chimico il processo del nostro invecchiamento fisico non è nient’altro che un continuo consumo di minerali per neutralizzare gli acidi.


Acqua Alcalina e dieta alcalinizzante: bufala o realtà?

Una bufala che gira molto su internet è quella dell’esistenza di una correlazione tra acqua alcalina e dieta alcalinizzante.  In questo momento storico si parla sempre più spesso di acqua alcalina, confondendo i benefici di un’alimentazione sana con i benefici di un’acqua con un pH alcalino. Sappi che non esiste nessuna correlazione tra il pH dell’acqua e l’acidosi metabolica.

Da pH alcalino a pH acido

Qualsiasi sia il pH del liquido che berrai, quando entrerà in contatto con i succhi gastrici, diventerà immediatamente acido. Aggiungendo a qualsiasi acqua alcalina una goccia di limone, questa diventerà acida, eppure il limone nella dieta alcalina ha un effetto alcalinizzante. Dopo diverse riflessioni e ricerche su questo argomento ti possiamo garantire che non esistono prove scientifiche che riguardano i benefici dell’acqua alcalina.

I reali benefici dell’acqua

L’acqua in natura ha due effetti fondamentali per l’uomo, quali idratare e purificare il corpo umano. Da anni ormai è stato verificato che l’acqua in bottiglia ha disperse al suo interno sostanze nocive. Per questo Quantum ha pensato appositamente ad una soluzione: Acqua Quantum Plus.

Un purificatore unico che grazie all’aggiunta di due Cartucce Plus garantisce al consumatore un’acqua pura, con un potenziale redox ottimale e personalizzabile in base alle proprie esigenze fisiche e alimentari.

Le cartucce plus rilasciano all’interno dell’acqua purificata sali minerali importanti: sodio, magnesio, potassio, calcio, ferro, zinco e fosforo. Elementi fondamentali per una adeguata dieta alcalinizzante.

Cibi da limitare

Ricordiamo che per una dieta alcalinizzante equilibrata e varia  questi cibi sono da limitare e non da eliminare. 

I principali alimenti acidificanti sono:
• Carni grasse, salumi e affettati, uova, formaggi
• Prodotti da forno e di pasticceria, pizza, cereali e pasta
• Caffè, tè, cioccolata, cacao
• Fritti, alcolici, birra e bibite gassate

Per tutti gli amanti dello sgarro e per chi ama il piacere del buon cibo Quantum ha la soluzione a portata di mano. Per incoraggiare le giuste reazioni metaboliche è meglio fare affidamento alle formulazioni degli alcalinizzanti. Questi supplementi naturali, oltre a contrastare i segnali tipici dell’acidosi tra cui sonnolenza, emicrania e tachicardia, sembrano inoltre particolarmente utili per il sistema scheletrico.

Tra le principali funzioni dell’Alcalinizzante si annoverano la capacità di prevenire l’osteoporosi e le infiammazioni, il potere di migliorare i processi digestivi e la capacità di ostacolare l’erosione dello smalto dentale.


Il giusto integratore per la tua Dieta Alcalinizzante

Alcalinizzante Quantum

30,00€ – 35,00€


Integratore con Magnesio, Zinco e Vitamina D. Lo Zinco contribuisce al normale metabolismo acido-basico. Aiuta a ristabilire l’equilibrio del pH nell’organismo. Disponibile in capsule o in polvere.
Formato in polvere da 350g
Formato in capsule 120cps da 850mg

Scopri di più