Spedizioni in Europa. Gratis in Italia sopra i 60€

X
BANNER-BLOG-Gravidanza

I benefici possono essere sorprendenti

Spesso si sente dire che gli oli essenziali in gravidanza facciano male ma non sempre è così.  I benefici degli oli essenziali in gravidanza, sono sorprendenti e possono aiutare a trascorrere questo magico periodo con calma e senza quei famosi disturbi che attanagliano le donne incinte. Approfondiamo meglio l’argomento in questo articolo.

Ci teniamo a precisare che è importante rivolgersi al proprio medico curante prima di assumere qualsiasi prodotto in gravidanza.

Oli essenziali in gravidanza: quali utilizzare

Gli oli più utilizzati in gravidanza sono quelli delicati dagli odori dolci e soprattutto con proprietà funzionali per combattere i famosi sintomi della gestazione. Le essenze di limone, lavanda e ylang ylang come sovradescritto aiutano le future mamme a passare la gravidanza nel migliore dei modi.

Andiamo ad analizzare questi tre oli:


Lavanda

Questa essenza è in grado di portare via gli stati negativi: dà un senso di pulito e chiarezza, allontana le paure e i cattivi pensieri, rasserena e riequilibra gli stati d’ansia e depressivi e abbassa la pressione alta. Per la donna in gravidanza è efficace contro il mal di testa, soprattutto quello postprandiale, ma non va applicata direttamente sulle tempie. È sufficiente versare un paio di gocce sui polpastrelli, annusare e poi passere le mani sui capelli, massaggiando bene. I capelli sono un ottimo canale per veicolare i principi dell’olio all’interno del nostro organismo.

Qualche goccia nei fumenti fluidifica il muco, risolvendo raffreddori, bronchiti e sinusiti, mentre in un pediluvio serale sono un rimedio contro l’insonnia. In un semicupio, ha un buon effetto sulle cistiti e, una volta tornate, sulle mestruazioni dolorose. In cosmesi, qualche goccia aggiunta a una crema diventa un ottimo trattamento antirughe e contro l’acne infiammata. Unita a un olio da massaggio è efficace contro la cellulite dura, mentre diluita in uno shampoo lo trasforma in un detergente anti-forfora, sebo-regolatore ed efficace contro la caduta dei capelli.


Limone

Il limonene presente nell’olio essenziale di limone combatte efficacemente la nausea (il disturbo della gravidanza per eccellenza) e la chinetosi. Regola i disturbi digestivi e allevia il bruciore di stomaco. Mescolando alcune gocce di olio essenziale di limone nel tuo shampoo, finalmente potrai eliminare i capelli grassi e la forfora. Grazie alla sua azione anticalcare, l’olio essenziale di limone aiuta anche a proteggere i tuoi capelli e a farli brillare.

Grazie ai terpeni che compongono l’olio essenziale di limone, questo olio ha virtù antisettiche per la pelle. Può quindi servire come disinfettante di emergenza, in caso di una piccola ferita. In diffusione, l’olio essenziale di limone consente anche di pulire l’aria, profumando al contempo i tuoi interni e la tua casa.


Ylang Ylang

Questo olio essenziale è apprezzato per le sue molteplici proprietà cosmetiche e terapeutiche, tra queste ricordiamo quelle rilassanti, antidepressive, euforizzanti, afrodisiache, antisettiche, toniche. Inoltre, è utile per chi soffre di problemi dermatologici come psoriasi, eritemi, eczemi, herpes; e per la cura della pelle, il suo uso, infatti, la rende luminosa ed elastica, per questo motivo si ritrova spesso in creme anti-age e in oli da massaggio per viso e corpo.

Oli essenziali in gravidanza: quali evitare

Durante la gestazione due molecole sono assolutamente da evitare: i fenoli e i chetoni.
I fenoli sono un gruppo di molecole che riscalda e vasodilata. Questo non va bene per la donna incinta, che normalmente durante la gravidanza va incontro a dilatazione capillare e ritenzione. I fenoli si trovano nell’olio essenziale di cannella, chiodi di garofano, santoreggia, ajowan.

Per quanto riguarda i chetoni, sono molecole interessanti a livello cosmetico in quanto hanno un’azione lipolitica. Vale a dire: sciolgono i grassi. Ma durante primi otto mesi di gravidanza potrebbero andare a incidere sulla neoformazione del feto. Gli oli contenenti chetoni sono quelli di rosmarino, salvia, eucalipto, finocchio, anice, cedro atlantico, issopo, finocchio.

Scegli prodotti naturali

Un accorgimento molto importante da tenere a mente è quello di saper scegliere gli oli essenziali naturali. Soprattutto in un periodo delicato come la gravidanza, utilizzare oli essenziali chimici o di bassa qualità può provocare seri danni alla salute della mamma e del feto. Per questo noi di Quantum siamo sempre molto attenti alla provenienza delle materie prime ed molto chiari sui tipi di estrazione con cui vengono prodotti i nostri oli essenziali!

Scopri l’intera linea di Oli Essenziali

Un’essenza che richiama immediatamente le sue origini e risveglia sensazioni. Una rivoluzionaria tecnologia di estrazione ci consente di ottenere oli essenziali concreti ed assoluti, a freddo, naturali e di altissima qualità, superiori agli oli tradizionali in quanto contengono tutti i componenti della piramide olfattiva: note di testa, di cuore e di fondo.

Scopri l'intera linea di Oli Essenziali
Hai bisogno di un consiglio?

I nostri esperti ti guideranno nella scelta degli integratori più adatti alle tue esigenze specifiche. Hai bisogno di un consiglio? Richiedi una consulenza gratuita oggi stesso e inizia il tuo percorso verso un benessere ottimale!

Richiedi una consulenza gratuita!
Iscriviti alla newsletter, riceverai offerte e contenuti di valore scritti dai nostri professionisti!

Iscriviti alla newsletter, riceverai offerte e contenuti di valore scritti dai nostri professionisti!